Il Mitico Rabbit by Jeff Koons

Il Mitico Rabbit by Jeff Koons

Il Mitico Rabbit by Jeff Koons

Siamo a Washington e il celebre coniglietto (il mitico Rabbit) in acciaio by Jeff Koons viene venduto per 91,1 milioni di dollari.

Rabbit è una scultura del 1986, battuta all’asta da Christie’s a New York diventando in questo modo l’opera più costosa della storia con l’artista ancora in vita.

Questo coniglietto è adorato dalle star e dalla upper class americana che ne ha addirittura fatto un oggetto di culto e il suo creatore, Jeff Koons, viene considerato e paragonato, sotto il profilo del neo pop, come l’erede di Andy Warhol.

Nonostante l’apprezzamento per le opere di Koons, all’insegna della banalità e degli eccessi, all’età di 64 anni l’artista ha dichiarato di volersi ritirare dalla scena e ha annunciato la chiusura del suo studio a Manhattan per creare arte solo per se stesso e per la sua famiglia. 

Decisamente una scelta coraggiosa quella del Mitico Rabbit.

Già nel 2002 il mitico e stravagante artista infatti era quotato appena 6 milioni e nel giro di 10 anni, stiamo parlando quindi del 2012, è arrivato a cifre ineguagliabili. 

La fama in Italia però è arrivata molto prima, grazie anche al matrimonio (dal 1991 al 1992) con Ilona Staller, la famosissima pornodiva di quei tempi e anche parlamentare, conosciuta anche come “cicciolina”, con cui ebbe un figlio. 

Proprio in quel periodo inizia la storia dei Ballon Dogs, di ogni dimensione e colore (precisamente cinque; blu, rosso, giallo, fucsia e arancione), tra cui, per l’appunto, il più famoso e battuto all’asta di color arancione. 

Famoso per le sue sculture enormi e legate al mondo dell’infanzia, il Rabbit rappresenta infatti, costituito interamente di acciaio inossidabile, un semplice, morbido e paffuto coniglietto fatto di palloncini.

La precisa realizzazione di quest’opera (IL Rabbit) quasi maniacale, e l’assoluta attenzione ai minimi dettagli, fanno di Rabbit una scultura di tutta regola.

La banalità del soggetto preso in causa da Koons è spiazzante, così come la scelta del materiale per realizzarlo, il metallo, anni luce distante dallo stesso senso di palloncino gonfiabile che ci fa percepire questa scultura da lontano. 

Idea semplice e straordinaria o furbizia studiata a tavolino?

Sicuramente il grande risultato che ha riscontrato Koons in questo modo rientra nel boom registrato nel mercato globale dell’arte e lì rimarrà per sempre. 

Il Mitico Rabbit by Jeff Koons, come il mitico Ballon dog sono sicuramente le due realizzazioni di Jeff Koons più conosciute al mondo

Read Previous

RADO True Thinline Orologio in ceramica

Read Next

Fondazione Prada un vero e proprio campus “d’arte”

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *