Programmazione ad oggetti

La programmazione ad oggetti, è una forma di aprioristico kantiano oppure la realizzazione della teoria delle idee platonica?

Un mio amico mi ha “confidato” questa intuizione : la programmazione ad oggetti può essere vista come la realizzazione del sistema platonico delle idee.
Propongo questo concetto ad un mio collega, che invece asserisce: secondo me, è la realizzazione del sistema a priori kantiano.

Breve infarinatura filosofia sui termini qui sopra usati.
Il sistema platoniano prevede un “ambiente” dove esistono delle idee, di cui la realtà quotidiana ne è uno specchio.
Nel sistema aprioristico kantiano certi concetti preesistono nella nostra coscienza.

Chi ha ragione?

Read Previous

Max-width possibile anche su IE?

Read Next

Problemi legati all’accessibilità dei Daltonici